studio-dentistico-dottor-gola-casteggio-odontoiatria-pavia-dentista-implantologia-ortodonzia-protesi-chirurgia-103

Russamento e apnee notturne

La sindrome da apnea ostruttiva nel sonno ovvero l’OSAS è molto più frequente di quanto si creda: secondo alcune stime il 40% della popolazione russa e, quando questo disturbo viene sottovalutato, spesso evolve nella OSAS. Il russamento, tecnicamente definito roncopatia, si verifica quando le vie aeree superiori collassano, ostruendo di fatto il passaggio dell’aria.

L’OSAS si contraddistingue per episodi continui di completa o parziale ostruzione delle vie aeree superiori nella fase del sonno e può interessare sia bambini, che adulti. Le cause possono essere diverse: tonsille, adenoidi, rilassamento muscolare con collabimento dei tessuti molli, una lingua di grosse dimensioni o anomalie fisiologiche.

Il paziente riferisce i seguenti sintomi:

  • Bocca asciutta al risveglio
  • Cefalea al risveglio
  • Russamento riferito dal partner come intermittente (perché interrotto dalle apnee)
  • Ridotta capacità di memoria
  • Ridotta capacità di concentrazione

Quindi le apnee notturne hanno diversi impatti negativi sulla salute del paziente: interrompono il riposo notturno causando intontimento durante la fase di veglia, aumentano il rischio di complicazioni a livello cardiovascolare e neurologico.

Trattandosi di un disturbo legato a cause meccaniche in cui sono coinvolti principalmente i muscoli del collo e della faringe, può essere risolto meccanicamente grazie alla terapia odontoiatrica.

Protrusore mandibolare

La ricerca medica ha concepito un apparecchio antirussamento che lascia libero il passaggio delle vie respiratorie: la sua funzione consiste nel permettere la mobilità della mascella e, contemporaneamente, di impedire abbassamenti e moto all’indietro. Si chiama protrusore mandibolare perchè forza la mandibola nel restare in una posizione verso la direzione anteriore. Questa operazione viene definita anteriorizzazione mandibolare e permette di ridurre l’incidenza delle apnee notturne di almeno il 50%.

Il protrusore mandibolare ottimizza la respirazione dei pazienti che soffrono di OSAS grazie anche al riposizionamento linguale che si attesta in un’area avanzata rispetto al solito. Il dispositivo medico viene progettato di comune accordo tra lo pneumologo o neurologo e lo specialista in ortodonzia.

studio-dentistico-dottor-gola-casteggio-odontoiatria-pavia-dentista-implantologia-ortodonzia-protesi-chirurgia-105

Cause dell'OSAS

Rilassamento muscolare

I muscoli presenti nel collo e quelli responsabili della mobilità della lingua tendono a rilassarsi più del dovuto.

Obesità

Se il paziente risulta sovrappeso, l’adipe può ristagnare nell’area del sottomento ed esercitare ulteriore pressione sul restringimento dei canali faringei.

Cause anatomiche

Una particolare struttura ossea, nonchè la conseguente forma di testa e collo possono determinare un assottigliamento fisiologico delle vie aeree.

Età

L’avanzare dell’età inficia la capacità di tendere i muscoli del collo: la stimolazione nervosa per questo tipo di segnale risulta insufficiente, portando ad un maggior rischio di collasso delle vie respiratorie.